HOME ANDROS CEFALONIA KOS
HOME
ANDROS
CEFALONIA
KOS
KOUFONISSI
LESVOS
MYKONOS
NAXOS
PAROS
SAMOS
SANTORINI
mappe
link amici
 


CARTOLINE 
DA SAMOS:



SAMOS_pescatore_a_Pythagorion










SAMOS_chiesa








SAMOS_caprette









SAMOS_tramonto








samos_fiori








samos_bandiera








SAMOS_Pythagorion_chiesa








samos_relax













 

L'isola di Pitagora


Agosto 2007.

Samos è capitata per caso. Quell'anno non avevamo potuto programmare le vacanze per svariati motivi, per cui il 13 agosto siamo andati in agenzia viaggi per vedere se riuscivamo ad andare in Grecia ugualmente. 

Evidentemente gli Dei dell'Olimpo erano dalla nostra parte in quanto un bel volo scontato era pronto per noi, e ci avrebbe portato a Samos.
Era un paio d'anni che quest'isola ci incuriosiva: grande abbastanza per saziare il nostro spirito di viaggiatori, ma essendo lontana dai circuiti del turismo di massa era un pò complicato raggiungerla.


E' un'isola frequentata molto dalle popolazioni del nord Europa e pertanto i charter sono prevalentemente in partenza da tali nazioni e solo dal 2007 anche dall'Italia sono disponibili alcuni voli settimanali per la terra nativa di Pitagora (anche a seguito dell'apertura di un villaggio Eden).

Al ritorno a casa la prima cosa da fare, dato che la partenza era prevista per il 17, era di riuscire a trovare una sistemazione per il nostro soggiorno. Dopo alcuni tentativi andati a vuoto, riceviamo la mail della simpatica signora Maria che ci dice essere spiacente per aver appena dato via l'ultima camera, ma una sua amica ha a disposizione per 3 giorni una stanza all'Hotel Polycrates, proprio nel centro di Pytaghorion, a pochi chilometri dall'aeroporto.
Perfetto, la nostra vacanza può cominciare!!!!!

Al nostro arrivo a Samos veniamo accolti da un caldo terrificante, situazione che non ci ha mai abbandonato per tutta la vacanza, con punte superiori ai 40 gradi, e di sera non si scendeva mai sotto i 30.
Abituati al meltemi frizzante delle Cicladi, ci siamo resi conto di cosa significa essere così vicini alla Turchia.

Dopo esserci sistemati nella nostra stanza, molto spartana, ma in una posizione veramente comoda, e dopo aver affittato l'auto, ci tuffiamo nell'esplorazione di Samos.

L'ISOLA

Samos si trova a nord del Dodecaneso, nell'Egeo settentrionale, ed è l'isola piu' vicina alle coste turche.
Samos è un'isola mediamente grande con varietà di paesaggi, aspre zone impervie, paesini di montagna dove il tempo sembra essersi fermato, ma anche litorali tranquilli adatti a tutti coloro che desiderano vacanze in relax.
E' frequentata prevalentemente da coppie con il desiderio di evitare la confusione tipica di altre isole.


LOCALITA'

SAMOS_citta%27Samos  è il capoluogo dell'isola, la Xòra.
Si distende lungo un ampio golfo, e si protende verso le vicine colline.
Noi l'abbiamo trovata molto caotica e con una via centrale un po' fatiscente, piena di locali chiusi e case da ristrutturare.  Merita una visita sia di giorno che notturna ma non ci ha impressionato.

SAMOS_monumento_leoneLe abitazioni sono abbastanza moderne e la citta' tende ad espandersi. 
E' il centro amministrativo ed economico dell'isola
.
Per scoprire la città si possono fare delle passeggiate lungo il mare, o salire nelle strade ripide e strette di Vathi, la parte vecchia di Samos.
La zona più frequentata e' però Piazza Pitagora, in zona centrale, dove si trova il famoso monumento del Leone (nella foto), e lì intorno i bar, i negozi e i ristoranti.





SAMOS_Pythagorion_2
Pythagorion
si trova vicino all'aereoporto;  vi è un
porticciolo molto carino ed e' pieno di locali dove passare una serata all'insegna del buon cibo e del divertimento, ma
senza toccare i picchi di confusione tipici di altre isole. 
E' un paesino molto pittoresco e vivace, davvero da consigliare!


SAMOS_Pythagorion_PITAGORACome suggerisce il nome del centro turistico, qui nacque il famoso matematico e filosofo Pitagora.
Al porto la statua di Pitagora illustra il suo Teorema ( e dà l'occasione per ripassare mentalmente un pò di matematica...).
Le barchette colorate dei pescatori animano il bel porticciolo.
E' molto bella e imponente  la Chiesa principale, e la sera l'illuminazione la rende ancora piu' maestosa.
Abbiamo visitato un piccolo monastero sulla collina panoramica di Pythagorion: la Panaghia Spilianis, con una grotta votiva molto interessante.



SAMOS_kokkari
Kokkari è il secondo centro turistico dell'isola, si trova a circa 20 km da Pytaghorion ed è stato il posto dove abbiamo trascorso la seconda parte della nostra vacanza.
Si trova all'incirca a metà dell'isola ed è una buona sistemazione per esplorare tutte le sue spiagge.
Che paesino romantico e pittoresco!


SAMOS_kokkari_2Da Kokkari ci siamo portati a casa il simpatico ricordo dei signori che ci hanno affittato la stanza, in cui abbiamo passato ben 11 giorni, una simpatica coppia già in età da pensione che gestiva una palazzina con una decina di stanze. La moglie stirava praticamente tutto il giorno, mentre il marito si dedicava alla gestione del bellissimo giardino.

SAMOS_kokkari_chiesaE' bastato scoprire che eravamo italiani e che arrivavamo da Torino, patria della Fiat e della Juventus, per avere la stanza, tra l'altro proprio di fianco alla imponente chiesa (nella foto).
Kokkari e' la localita' più suggestiva e pittoresca dell'isola, con belle spiagge nei dintorni comode e dalle acque cristalline.


SAMOS_chiesa_a_KarlovassiKarlovassi e' un centro piuttosto esteso, ma prevalentemente industriale e commerciale, che si trova sulla costa nord-occidentale.
Passeggiando per la città si possono incontrare diverse abitazioni signorili, testimonianza di un passato ricco, laboratori artigianali e stabilimenti industriali, molti dei quali abbandonati, ma soprattutto grandi e belle chiese, come quella bizantina nella foto.
Ma si raggiunge questa zona a nord soprattutto per le sorgenti che danno luogo a corsi d'acqua e a paesaggi rigogliosi, fino alle famose cascate di Potami.


SPIAGGE

Samos ha principalmente spiagge di ciottoli di dimensioni mediamente piccole e ovviamente sono tutte attrezzate in quanto per poter stare su queste spiagge è necessario un lettino ed un ombrellone per proteggersi dal caldo e dal forte vento.

Noi abbiamo visitato Tsambou, Ireon, Tsamadou, Posidonio, Potokaki ma le due spiagge che ci sono piaciute di più hanno curiosamente lo stesso nome: PSILI AMMOS. 

SAMOS_spiaggia_Psili_AmmosUna si trova sulla costa sud occidentale, è molto bella ma richiede circa un'ora di auto da Kokkari dovendo attraversare la parte centrale dell'isola. 
Tutta la fatica del viaggio viene ricompensata dalla bellezza di questa spiaggia, con il fondale sabbioso (piuttosto strano sull'isola....) e ricco di pesciolini!
Dopo diverse spiagge di ciottoli, finalmente la sabbia! Il mare e' trasparente, il panorama e' suggestivo, ma anche il caldo torrido e il forte vento non scherzano! 


SAMOS_spiaggia_Psili_ammos_sudL'altra spiaggia di Psili Ammos si trova sulla costa sud orientale e si raggiunge con facilità; anche qui la spiaggia e' completamente attrezzata ed il mare e' fantastico, liscio come l'olio, e pur essendo in pieno agosto non l'abbiamo mai trovata affollata.


SAMOS_vista_sulla_Turchia_da_psili_ammos_sud
Caratteristica di questa spiaggia è di avere la costa turca a portata di alcune bracciate; a separare l'Europa dall'Asia vi è un mini isolotto (foto), praticamente uno scoglio, dove troneggia una bandiera greca a simboleggiare il possesso da parte dei nostri amici Greci.


SAMOS_spiaggia_PotamiPOTAMI:  dopo aver visitato il villaggio panoramico di Vourlotes, abbiamo raggiunto la bella spiaggia di Potami, dove finisce la strada a nord-ovest. Qui abbiamo fatto un bellissimo bagno nelle sue acque pulite
e belle passeggiate.



SAMOS_spiaggia_potami_cascateDa segnalare nei pressi della spiaggia di Potami un bel bosco dove effettuare una escursione lungo le rive di un fiume (in greco appunto significa Potami): per chi ha voglia di immergersi in un'acqua piuttosto fredda vi e' anche la possibilità di raggiungere delle caratteristiche cascate. Noi abbiamo interrotto a metà il viaggio per paura di mettere a repentaglio la macchina fotografica e per evitare una congestione, essendo passati in pochi minuti da 40 gradi ad un massimo di 15.



ESCURSIONI SULL'ISOLA

Partendo dalla città di Samos, seguendo la costa in direzione nord-est, abbiamo raggiunto la Spiaggia di Agìa Paraskevì (Santa Venerdì), proprio dove finisce la strada, senza incontrare peraltro molte altre spiagge; la zona è tranquilla, caratterizzata dalla chiesetta che da' il nome alla spiaggia.
Da qui si puo' proseguire verso sud, fino a Posidonio, sulla punta estrema a sud-est (a 11 km da Samos); il villaggio che si affaccia sulla tranquilla  baia e' molto carino, ma la spiaggia è piuttosto stretta.

Partendo da Pythagorion, ad ovest si trova la lunga spiaggia di Potokaki, praticamente all'aereoporto... dove abbiamo trovato un bel mare limpido e calmo, e li' vicino la spiaggia di Ireon, carina ma non indimenticabile.   In questo tratto di costa a sud le spiagge sono sempre misto ciottoli e sabbia.
In questa zona merita una visita il Monastero della Panaghia Spilianis, in una posizione davvero panoramica sopra Pythagorion, dove si puo' visitare la grotta votiva con le celle dei monaci.

Partendo da Kòkkari, sulla costa nord, dopo circa 2 km si raggiunge il golfo di Tsamadou, con la sua famosa spiaggia: il mare e' bello, verdissimo e trasparente, ma anche qui la spiaggia e' di ciottoli e totalmente attrezzata, caratteristiche che distinguono la maggior parte delle spiagge di Samos (ad eccezione delle nostre super favorite spiagge sabbiose di Psili Ammos).
Sempre ad ovest di Kòkkari, abbiamo raggiunto a piedi a meno di 2 km la bellissima baia di Lemonakia, con la sua spiaggia attrezzata di ciottoli.
Questo tratto di costa a nord e' molto esposto ai venti, il mare a volte è un po' mosso, vento e onde non mancano mai, e proprio per questo e' molto frequentato e amato dai surfisti.

Girovagando per la parte centrale dell'isola, si incontrano tanti villaggi ben tenuti come Mytilini, come Xora, e molti altri, che meritano sempre e comunque una passeggiata, alla scoperta di un angolo fiorito, uno scorcio sulle montagne, una piazzetta o una incantevole chiesetta.


In conclusione, Samos ci è rimasta nel cuore avendola visitata in lungo e in largo per 15 giorni.
In particolare ci portiamo a casa il ricordo del nostro luogo preferito, Kòkkari, cosi' romantico e pittoresco, che ci ha regalato tante belle cenette in riva al mare e i piu' bei momenti di relax sulla sua spiaggia libera, al riparo dai venti, con il mare tranquillo e pieno di pesciolini!

E' l'ideale per chi desidera trascorrere le proprie vacanze in serenità godendosi lo splendido paesaggio greco fatto di sole, mare e buon cibo!

Maurizio e Michela























www.tuttipazziperlagrecia.it.    Contatti: grecia2006.m@libero.it
Site Map