HOME ANDROS CEFALONIA KOS
HOME
ANDROS
CEFALONIA
KOS
KOUFONISSI
LESVOS
MYKONOS
NAXOS
PAROS
SAMOS
SANTORINI
mappe
link amici
 


La Xòra: 

la citta' e' molto bella, tipicamente cicladica con le case tutte bianche,
con la sua "Little Venice",
 i famosi Mulini, 
la Chiesa di Paraportiani e soprattutto per la possibilità di fare shopping nei negozi delle eleganti vie del centro, che sono originali e molto colorati, e sono tantissimi... 
Le stradine e i suoi angoli sono tutte da scoprire, passeggiata dopo passeggiata; noi siamo diventati padroni delle viette che si intersecano fra di loro alla terza sera...  


mykonos_little_venice






 
La LITTLE VENICE.


Mykonos e' davvero moderna, trasgressiva  e cosmopolita.
Si incontrano turisti che arrivano da tutte le parti del mondo, talvolta anche vip.
Ma in mezzo ai locali super moderni si puo' trovare magari una chiesetta tutta illuminata e addobbata per la festa religiosa, affollata di greci che mangiano e pregano.


mykonos_mulini







I famosi MULINI. 



mykonos_chiesa_al_porto







La Chiesa al porto.











Chiesa Paraportiani.






 

L'isola cosmopolita che sa conquistare chiunque...

Agosto 2011.
Sono ormai tre anni che Mykonos è la nostra base di partenza delle sospirate vacanze estive.
Quest'anno però, per la prima volta, avendo il volo di ritorno in partenza da Mykonos, ci siamo detti: ma perchè non ci buttiamo anche noi nella pazza vita di quest'isola cicladica?  In tutta sincerità, dopo aver prenotato l'aereo con il consueto mostruoso anticipo, ci siamo più volte chiesti, ma che ci facciamo noi a Mykonos per 4 giorni? .... sarebbe meglio goderci di più l'isoletta paradisiaca di Koufonissi....

Agosto 2013.
Anche questa volta abbiamo fatto una breve sosta di un giorno al rientro da Naxos. 
Dopo una veloce sistemazione al  Dina's Room  (una struttura semplice e pulita situata in alto, non molto centrale ma collegata alla stazione dei bus da una stradina di 300 metri, il cui simpatico gestore ci ha aspettato al porto all'arrivo, e ci ha accompagnati all'aereoporto il giorno seguente, il tutto per 75 euro a camera),  siamo partiti alla scoperta di una spiaggia, e abbiamo scelto la nostra destinazione in base agli orari dei bus.

Dobbiamo onestamente dire che molte cose di Mykonos non ci sono piaciute: l'eccessivo traffico, il rumore, i prezzi delle taverne, le spiagge sovraffollate, il vento ...   ma molte cose invece ci hanno conquistato:

mykonos_panorama_xorai
nnanzitutto la bellissima Xòra, citta' elegante con le sue stradine piene di negozi; ci ha colpito un posto curioso dove, a prezzi non propriamente modici, mettendo i piedi a bagno in un acquario, dei simpatici pesci ti fanno la pedicure.
 
E poi i
l mare e' davvero stupendo; pur visitando solo poche spiagge, l'abbiamo trovato pulitissimo e cristallino, con i pesciolini anche a riva.

La nostra avventura 2011 a Mykonos e' iniziata, dopo un viaggio da Koufonissi con l'Express Skopelitis fino a Naxos e poi con il Superferries II, con la ricerca della camera al nostro arrivo al porto nuovo. 
Appena sbarcati, siamo stati assaliti da alcuni affittacamere che ci offrivano le loro stanze; appena  sentite le parole "centre town" ci siamo rivolti alla signora Sofia Asteri. 
Con 70 euro (ne voleva 80)  abbiamo pernottato in una minuscola stanza che però aveva il vantaggio di essere a pochi metri dalla Little Venice (la zona piu' pittoresca), tra la stazione dei bus e il promontorio dei mulini. 
Sicuramente non ricorderemo questa sistemazione come la migliore della nostra vita, ma era silenziosa, comoda e i due figli di Sofia sono stati molto gentili ( il giorno della partenza ci hanno accompagnato all'aeroporto facendoci risparmiare qualche euro, il che non guasta mai).

Il breve soggiorno a Mykonos, in parte condizionato dal forte vento, è letteralmente volato tra lo shopping nelle belle vie del centro e le giornate nelle spiagge.

Le SPIAGGE
dell'isola sono tutte attrezzate ("purtroppo"... per quanto ci riguarda), e questa caratteristica e' gia' anomala rispetto al resto della Grecia, e sono piuttosto ampie, tranquille al mattino e molto affollate al pomeriggio.
Noi abbiamo visitato, complessivamente nell'arco delle due mini-vacanze sull'isola, quattro spiagge:

mykonos_spiaggia_megali_ammosMegàli Ammos e' una spiaggia  senza troppe pretese, noi l'abbiamo trovata praticamente deserta. 
Il suo unico vantaggio e' la vicinanza, perchè si trova a circa un km dalla Xora.



mykonos_spiaggia_ormos
Ornòs Beach si puo' raggiungere a piedi in una mezz'ora di camminata in mezzo al traffico (proprio volendo...);  e' una bella baia con la spiaggia attrezzata (10 euro ombrellone e 2 lettini), ma senza eccessiva confusione, mare limpido e trasparente.
La posizione di questo tratto di costa, a sud rispetto alla Xora, e' riparata, quindi il mare e' calmissimo ed il vento non e' fastidioso.

mykonos_spiaggia_paranga

Paranga Beach  si trova esattamente prima delle rinomate Paradise e Super Paradise; e' una bella spiaggia sulla costa a sud, tutta attrezzata tranne una piccola fetta in fondo alla spiaggia (14 euro ombrellone e 2 lettini).

Al mattino non c'e' praticamente nessuno, ma nel pomeriggio si riempie all'inverosimile, tanto da rendere difficoltoso persino l'accesso al mare.

MYKONOS__Platis_GialosPlatìs Gialòs e' a circa tre km dalla citta', non molto diversa dalle  altre che abbiamo visto, tutta completamente attrezzata e abbastanza affollata.
La differenza piu' significativa è che il bar della spiaggia metteva musica greca... e non musica disco!
Con fatica abbiamo trovato un ombrellone con due lettini rigorosamente in ultima fila, in posizione piuttosto sfigata, a 10 euro.
Il mare pero' è bellissimo, sabbia dorata e morbida, acqua trasparente e calmissima;  diremmo che questo e' l'unico aspetto positivo di questi bei paesaggi così urbanizzati e affollati.

Il sovraffollamento pomeridiano e' una caratteristica comune alle spiagge a sud. 
Il mare comunque e' davvero bello, la temperatura dell'acqua un pò fresca, ed è di un colore azzurro cristallino indimenticabile!
Le spiagge sono ben tenute e pulite, e i pesciolini arrivano fino a riva...

Per quanto riguarda la "movida" sulle spiagge, non possiamo raccontare nulla, perchè all'ora in cui i deejay iniziavano a pompare la musica, noi rientravamo alla base.

Mezzi di tasporto:  noi abbiamo raggiunto le spiagge in BUS, che al prezzo di 1,60 euro ti porta dovunque sia di giorno che di notte. 
I bus sono puntuali e assolutamente non affollati rispetto alla quantita' di turisti presenti sull'isola, quindi una valida soluzione se la sistemazione e' nella Xora. Per un soggiorno piu' lungo e' sicuramente consigliabile il noleggio di un mezzo per girare meglio l'isola, anche se l'elevato traffico di motorini e auto, e la tipologia media dei turisti che li guidano... sembrerebbero sconsigliare questa idea.

Di ritorno da Ornòs poi abbiamo vissuto quelle tipiche situazioni greche, che a noi italiani ci fanno sentire a casa, mentre i nordeuropei, vedendo le loro facce, si indispettiscono tremendamente. Dopo avere aspettato per venti minuti, una signora ci fa capire che è inutile aspettare alla fermata, in quanto non passerà alcun bus e ci suggerisce di recarci alla fermata sulla strada principale. Ci siamo avviati tutti verso questa fermata e immediatamente dopo il bus arriva e imbocca ovviamente la strada per raggiungere la fermata dove eravamo prima. Sommossa di alcuni ragazzi greci che bloccano il bus e cercano di salire lo stesso. A questo punto l'autista fa retromarcia, bloccando per alcuni minuti il traffico e prosegue dritto per poi ritornare dopo circa 10 minuti e finalmente riportare la folla perplessa in città....

Cucina e taverne: per quanto riguarda le taverne e le specialita' gastronomiche, non possiamo dire di aver mangiato male, ma certamente i bifteki di Naxos ed il polipo di Koufonissi appartengono ad un altro pianeta.  
Nelle taverne sulle spiagge (carina la taverna "Porto di Ormòs") abbiamo mangiato bene, ma i prezzi sono piu' vicini alla Liguria che alla Grecia.

La Xora offre una varieta' di locali pazzesca, ci sono ristoranti molto chic, eleganti, originali, internazionali, caratteristici, pronti ad accontentare ogni gusto, ma costano mediamente di piu' che nelle altre localita' greche, occorre quindi selezionare con attenzione i locali ed i menu'. Il pesce molto spesso ha dei prezzi improponibili!
Noi ci siamo trovati bene nella "taverna da Kostas", subito dietro la Mitropoli in pieno centro.

Merita un ricordo particolare un locale molto carino che si trova vicino ad una chiesetta nel centro città che si chiama "Aigli" dove una cameriera biondissima con un gran fisico, una ragazza di colore simpaticissima che ci ha voluto fare una foto stupenda, e dei ragazzi muscolosi servono ai tavoli del locale molto frequentato dopo cena.

Abbiamo lasciato Mykonos tristi per la fine della vacanza, ma con la consapevolezza che un viaggiatore non deve mai partire prevenuto sul posto che visiterà, in quanto quasi sicuramente troverà degli spunti belli in ogni posto del mondo e soprattutto in Grecia.

mykonos_petros_il_pellicano

Per fortuna prima di lasciare Mykonos siamo riusciti ad incontrare il protagonista indiscusso della Xora, ovvero Petros, un pellicano talmente a suo agio nella vita della città da entrare nei bar e nei ristoranti come se fosse un turista!

Noi lo abbiamo notato in quanto era circondato da un gruppo di bambini spagnoli che non stavano nella pelle. La cosa che ci ha fatto sorridere è che il suono dei suoi passi ricordava molto il rumore delle ciabatte,..... che indossi anche lui delle infradito? Ancora adesso risuona nelle nostre orecchie il saluto dei bambini spagnoli "Adio Pelicano"....

Noi invece diciamo "Arrivederci Mykonos".

Maurizio & Michela





















www.tuttipazziperlagrecia.it.    Contatti: grecia2006.m@libero.it
Site Map